INDUSTRIAL CLEANER

Home/Industria/Additivi/INDUSTRIAL CLEANER

INDUSTRIAL CLEANER

Fluido detergente per la pulizia interna e il condizionamento di circuiti di lubrificazione. Prodotto solvente concentrato di disperdenti e detergenti, appositamente formulato per rimuovere i depositi che si possono formare a seguito delle condizioni operative imposte dagli impianti di lubrificazione idraulici, a lubrificazione forzata di riduttori e ingranaggi.

Categoria:

  • Libera le valvole e le tubazioni dai prodotti di degradazione ossidativa ed eventuali contaminanti
  • Eccellente potere solvente
  • Neutralizza gli acidi: inibisce i fenomeni di corrosione
  • Compatibilità con le guarnizioni
  • Libera le valvole da intasamenti
  • Mantiene la potenza e la naturale fluidità meccanica dell’impianto di lubrificazione
  • Protegge e preserva più a lungo lo stato di salute dell‘impianto di lubrificazione

  • Presenza di morchie, vernici e depositi che si formano a causa di un eccessivo utilizzo del lubrificante
  • Perdita di funzionalità e le prestazioni dell’impianto di lubrificazione
  • Circolazione non omogenea del lubrificante nell’impianto

  • Aggiungere all’olio esausto direttamente nel circuito lubrificante dell’impianto industriale, prima di procedere alla sua sostituzione.
  • Ridurre il livello del lubrificante quanto possibile, senza pregiudicare il corretto funzionamento dell’organo meccanico.
  • Aggiungere il 20-30% di ROTHEN INDUSTRIAL CLEANER, a seconda delle condizioni della carica/dispositivo.
  • Mettere in funzione l’impianto da pulire fino alla completa rimozione dei depositi. Un leggero innalzamento della temperatura favorisce l’azione pulente del fluido, che deve essere scaricato preferibilmente ancora caldo.

Fusto 200 litriCodice: 022546
Tanica 20 litriCodice: 021042

CALCOLA IMPIEGO ADDITIVO

Inserisci la capacità (in litri) del tuo serbatoio e la percentuale di utilizzo di additivo consigliata sull’etichetta.
Il calcolatore vi indicherà la quantità di additivo da immettere in millilitri.

Fai attenzione tra “per cento” (percentuale solitamente in uso per gli additivi per lubrificanti) e “per mille” (percentuale solitamente in uso per gli additivi per carburanti).